Chi è l’editore di Spazi Magazine?

“Da trent’anni studio comunicazione visiva” è il payoff che uso spesso.

Mi occupo di art direction e comunicazione visiva, ovvero lo studio di come far comunicare i valori al packaging e a tutta l’immagine coordinata, di un prodotto o di un brand. Da 19 anni sono editore e giornalista.

Pubblico da diciannove anni la rivista mensile KYOSS Arte, registrata come testata giornalistica specializzata periodica, pubblicata con il primo numero nel maggio del 2001.

Oggi Kyoss Arte conta 211 numeri. Inizialmente la rivista pubblicava articoli di approfondimento sulle eccellenze del territorio e veniva diffusa solo nel Veneto. Successivamente ho iniziato a trattare tutte le tematiche delle Arti, facendola diventare “scrigno” di un mondo in continua evoluzione in Italia e all’Estero.

Oggi Kyoss Arte è una rivista di riferimento nel mondo dell’Arte, vicina anche ad una clientela culturalmente ed economicamente elevata, in cui il Luxury Style è filosofia del vivere.

Con lo stesso spirito ho creato SPAZI Magazine, un nuovo progetto editoriale “BtoB”, che risponde a una reale necessità.

Il concept di SPAZI Magazine è infatti quello di mettere in comunicazione le aziende con i progettisti del mondo casa e degli spazi abitativi urbani e non.

I progettisti, i geometri, gli ingegneri, gli architetti, i geologi, gli interior designer e tutti i professionisti che operano e creano gli spazi abitativi, hanno la necessità di essere costantemente informati su materiali, prodotti e tecnologie; “il fine è questo e il mezzo è SPAZI Magazine!”.

Come editore di Spazi Magazine, l’impegno e la promessa è comunicare tutto questo attraverso una rivista in carta che approfondisce gli argomenti con interviste a esperti di settore e con contenuti scientifici.

Mentre il compito del magazine online www.spazimagazine.it è quello di fornire spunti, news e informazioni smart, con link e con tutti gli strumenti offerti dal web e dai social.

Ci vedremo anche alle maggiori esposizioni fieristiche, in Italia e in tutta Europa.

Buona lettura

Simone Pavan